Le porte decapate: storia e materia si incontrano

Castagno di Catasta, olio Bianco e pura artigianalità.

Dare vita a porte, che evocassero quelle antiche, era la sfida di questo progetto. Sfida che abbiamo accettato e che abbiamo fatto nostra mettendo la nostra passione per i materiali e le finiture naturali.

La decapatura è stata ottenuta a mano, levigando punto per punto gli elementi della porta ancor prima di assemblarli: un olio naturale a base di terra bianca e olio di noce è stato studiato appositamente per questo progetto.

Il tutto è stato concluso con cardini e martelletti in ferro crudo ed in fusione di bronzo, invecchiati con una speciale miscela di fegato di zolfo.

 

La porta nella sua interezza:
il rapporto tra il “diamante” superiore ed inferiore è stato progettato
in funzione dell’altezza della porta per armonizzare ogni sua parte.

 

Il copri filo della porta, studiato nei suoi volumi in relazione del battiscopa e dell’imbotte.

 

Ogni casa è unica, ed ogni porta deve essere pensata intimamente con l’insieme.
Cornici, specchiature, rientranze e spessori sono stati progettati per questa realizzazione.

 

Il legame tra la parete, la porta ed il battiscopa:
l’intonaco in argilla è stato studiato con una piccola rientranza per evitare crepe
dovute agli assestamenti della casa ed ai movimenti della porta.

 

La porta socchiusa cela un mondo intimo e prezioso.

 

 

Guarda il nostro Catalogo Visita il nostro Laboratorio

 

Torna Indietro