Sviluppato per una coppia di giovani ragazzi, lui fotografo, sempre in giro per il mondo, lei web designer, sempre (o quasi) al lavoro da casa, abbiamo ricercato materiali esclusivi e seguito la costruzione di questa cucina, pensata su due volumi.

I protagonisti di questo lavoro sono sicuramente la Pietra di Toscana, usata per i pavimenti, i rivestimenti e i top della cucina, il Rovere del Casentino , invecchiato 7 anni all’aria aperta per fargli acquistare la patina del tempo, assieme all’intonaco di argilla, utilizzato sulle ante della cucina e come finitura sulle pareti.

 

Una vista d’insieme della parete operativa: i materiali fondono il progetto cucina con le finiture della casa.

 

Una grande dispensa in argilla conclude il progetto cucina: usata in maniera bi facciale,
ospita un guardaroba e una grande zona di stoccaggio dei cibi.

 

L’angolo operativo della cucina; Il lavello, integrato e realizzato nella stessa pietra del piano e del pavimento, è costituito da una grande vasca unica, anch’essa a progetto. In ogni elemento è integrata la luce, nascosta nella struttura in ferro.

 

Nel progetto è stata inserita anche la legnaia della stufa, perfettamente integrata nella struttura in ferro.

 

Elementi decorativi personalizzano lo schienale della cucina, realizzato in Pietra di Toscana e Rovere del Casentino.

 

Anche il rubinetto è stato disegnato per questo progetto:
la lunghezza della canna ed il colore sono anch’essi personalizzati.

 

In primo piano, il fianco in lamiera forata crea una “divisione trasparente” tra la zona della cottura e  quella della stufa.

 

Un particolare della luce integrata che screzia la lamiera forata,
usata sul fondo dello scolapiatti.

 

 

Guardate il nostro Catalogo Avete domande? Mosè è a vostra disposizione

 

Torna Indietro